• Benedetta Mori

5 Ricette con il curry

Ricette con il curry: esattamente quello che ci vuole per viaggiare senza muoversi da casa. Il termine è un anglicismo per la parola che in lingua Tamil significa “salsa”. Indica piatti che si caratterizzano per l’utilizzo di complessa combinazione di spezie e erbe, tra cui spiccano curcuma, cumino, coriandolo, zenzero e peperoncino. Il curry generalmente può contenere pesce, carne o essere interamente vegetariano. In India dosare le spezie è una vera e propria arte: il baburchi, lo chef, studia per anni come miscelare aromi ed erbe nelle giuste proporzioni, in modo da trasformare ogni assaggio in un’esperienza davvero indimenticabile. Tra le mille ricette con il curry ve ne proponiamo alcune più classiche, a base di riso basmati, e altre che utilizzano riso italiano.

Ecco allora 5 ricette con il curry per sperimentare con le spezie e creare straordinari piatti esotici.


1. Ricette con il curry alle verdure: semplicità e tradizione 2. Curry di verdure piccante con riso pilaf 3. Curry di pollo con riso piemontese semi integrale 4. Anello di riso arborio con curry vegano 5. Curry di agnello


1. RICETTE CON IL CURRY ALLE VERDURE: SEMPLICITÀ E TRADIZIONE

Le tradizionali ricette con il curry a base di verdure sono arricchite da una miscela chiamata garam masala, a base di coriandolo, cardamomo, pepe nero, cannella, cumino, curcuma e chiodi di garofano. È possibile realizzare questa miscela anche in casa, tostando le spezie in padella per poi pestarle al mortaio. Tipico è anche il ghee, un burro chiarificato: è grasso puro al 100 % da cui viene fatta evaporare la parte acquosa, quella proteica e il lattosio. Ottimo per cucinare e più salutare del burro, è impiegato nella medicina tradizionale indiana per le sue proprietà digestive, disintossicanti e antinfiammatorie. In questa ricette con il curry la cottura a fuoco lento e l’uso del pomodoro legano i sapori in modo straordinario, rendendo il piatto ricco e corposo.


Ingredienti per quattro persone:

300 g di zucchine 200 g di patate 100 g di carote 1 cipolla 1 spicchio di aglio 300 g di pomodori pelati 2 cucchiai di Garam Masala 30 g di ghee Sale q.b.


Preparazione:

Mondare le verdure e tagliarle a dadini della stessa dimensione. Affettare la cipolla sottilmente e grattugiare l’aglio. Scaldare il ghee in una padella antiaderente e aggiungere Garam Masala, cipolla e aglio. Far insaporire e unire le verdure. Lasciar cuocere per 5 minuti, mescolando spesso con un cucchiaio; quindi unire il pomodoro e salare. Coprire con acqua calda, ne occorreranno circa 200 ml. Mescolare, coprire e lasciar cuocere a fuoco basso per 40 minuti, o fin quando le verdure sono ben cotte e morbide. Se si asciugano troppo aggiungere acqua calda. Servire con riso basmati. È possibile sostituire le verdure con altre o aggiungere dello zenzero grattugiato al soffritto. Per un piatto più completo unire dei legumi e sostituire l’acqua di cottura con del brodo vegetale.


2. CURRY DI VERDURE PICCANTE CON RISO PILAF

Alcune ricette con il curry prevedono anche la presenza di semi di finocchio, zenzero tritato o peperoncino. Eccone qui una a base di verdure, che nasce dall’unione di cavolo rosso, zucca, ceci e carote, accompagnate da riso pilaf. Potete considerarlo come un piatto unico o accompagnarlo a una portata principale di pesce o carne. Come molte altre ricette con il curry tradizionali, va servito insieme a un riso pilaf, l’aromatica e fragrante base di molti piatti indiani. Nonostante i molti ingredienti, la sua preparazione è davvero molto semplice.


Ingredienti per quattro persone:

Per il riso pilaf

320 g di riso basmati 1 stecca di cannella 5 chiodi di garofano 2 anice stellato ½ cipolla 600 g di acqua Sale q.b.


Per il curry

400 g di latte di cocco 200 g di ceci lessati 250 g di polpa di zucca 200 g di cavolo rosso 120 g di carote 80 g di sedano 1 cipolla media 1 scalogno 1 peperoncino piccante fresco 1 cucchiaino di semi di finocchio 500 g di brodo vegetale 5 g di coriandolo fresco 10 g di zenzero fresco 15 g di curry piccante in polvere 50 g di olio extravergine di oliva Sale q.b.


Preaprazione del curry

Iniziare dal curry di verdure. Preparare tutti gli ingredienti: tagliare e affettare sottilmente il cavolo rosso, sminuzzare il sedano, pelare e affettare le carote, tagliare in dadolata la polpa di zucca. Per il soffritto: in un ampio tegame unire lo scalogno tritato finemente e la cipolla assieme all’olio extravergine di oliva, poi aggiungere il peperoncino e i semi di finocchio tritati. Quando la cipolla prende colore, sfumare con brodo vegetale, metà dose di curry e lo zenzero fresco grattugiato. Aggiungere il latte di cocco. Lasciare sobbollire qualche istante. A questo punto unire le verdure: le carote, il sedano, zucca, cavolo. Incorporare anche i ceci lessati. Tritare il coriandolo fresco e aggiungilo al curry di verdure. Coprire e lasciar cuocere per 20 minuti. 


Preparazione del riso pilaf

Mondare e tagliare a metà la cipolla, conficcando nella polpa i chiodi di garofano. Lasciarla soffriggere in un tegame assieme all’olio extravergine di oliva, alla cannella e all’anice. Aggiungere il riso basmati e lasciarlo tostare leggermente. Quindi aggiungere l’acqua, il sale e coprire per una cottura uniforme.


3. CURRY DI POLLO CON RISO PIEMONTESE SEMI INTEGRALE

Quando ci apprestiamo a cucinare delle ricette con il curry sappiamo bene che, nel momento dell’acquisto del riso, la nostra scelta dovrà cadere sulla nota varietà basmati. Questa varietà di riso orientale, dal profumo fruttato e dai chicchi lunghi e ben separati, è da sempre la prescelta per la preparazioni di ricette con il curry. Ma qui vi proponiamo invece l’uso di una pregiata specie italiana, il riso piemontese semi integrale. Ricco di fibre e tutto nostrano, dà un gusto speciale al piatto ed è così saporito da non richiedere di essere condito, se non con un pizzico di sale. 


Ingredienti per due persone:

1 tazza e mezzo – 2 tazze di riso 1 coscia di pollo 1 sovra coscia di pollo 1 petto di pollo (facoltativo) 200 ml di latte di cocco 1 mazzetto di coriandolo 1 scalogno Curry in polvere q.b. (in genere 1 cucchiaio raso) Sale q.b. olio d’oliva extra vergine q.b.


Preparazione:

Mettere il riso in acqua fredda e portare a bollore. Aggiungere il sale e cuocere per 15 minuti. In una padella con un po’ d’acqua e lo stesso quantitativo di olio extravergine d’oliva, affettare sottilmente lo scalogno e lasciar andare a fuoco medio. Unire la coscia, la sovracoscia e per ultimo il petto di pollo. Mescolare bene, alzare la fiamma e lasciar rosolare. Aggiungere il curry in polvere e proseguire a fiamma media, fino a quando il pollo inizierà ad asciugarsi. Proseguire a fiamma bassa almeno mezz’ora. Aggiungere il latte di cocco, alzare leggermente la fiamma e lasciar cuocere una decina di minuti. Aggiungere il coriandolo tritato e mescolare. Impiattare il riso non condito e il pollo con la sua salsa. Decorare con altro coriandolo.


4. ANELLO DI RISO ARBORIO CON CURRY VEGANO

Ecco un’altra ricetta con il curry che prevede l’utilizzo di un riso tutto italiano. La varietà arborio, che si caratterizza per i chicchi corti e l’alto contenuto di amido, è perfetta per i risotti. Quello che vi proponiamo, infatti, è un twist sulle ricette con il curry che somiglia, quanto a presentazione, al timballo di riso al ragù tipico della cucina napoletana. Ma è del tutto vegan. Per la realizzazione di questo piatto è necessario procurarsi uno stampo ad anello (come quello per fare il ciambellone). Il risultato sarà delizioso e molto scenografico.  


Ingredienti per quattro persone:

300 g di riso arborio Brodo vegetale 2 cipolle 2 carote 200 g di cimette di cavolfiore 150 g di fagioli rossi in scatola 1 cucchiaio di curry 1 pezzetto di stecca di cannella 80 g di uva sultanina 40 g di burro di cocco 4 cucchiai di olio d’oliva q.b. erba cipollina o coriandolo q.b. sale q.b. pepe nero macinato al momento


Preparazione:

Lessare separatamente il cavolfiore e le carote. Scolare e tagliare a rondelle le carote. Tagliare a spicchi una cipolla e farla appassire in un tegame con 4 cucchiai di olio extra vergine d’oliva. Unire verdure, fagioli, uvetta e cannella. Salare, pepare e bagnare con un mestolo di brodo. Cuocere a fuoco vivo per qualche minuto, eliminare la cannella e spegnere il fuoco. Tritare l’altra cipolla e farla appassire in una casseruola con il burro di cocco. Unire il riso e il curry, mescolare, bagnare con un paio di mestoli di brodo e portare a cottura come in un risotto. Ungere lo stampo, riempirlo con il riso e sformare su un piatto da portata. Riempire il foro dell’anello con le verdure. Decorare con foglie di coriandolo.


5. CURRY DI AGNELLO

Tra le carni più usate in India per le ricette con il curry c’è sicuramente quella di agnello: è la base perfetta per un piatto ricco e nutriente che rispetta le prescrizioni indiane sul consumo di carne di manzo. Per le ricette con il curry o gli spezzatini a cottura lenta è sempre consigliabile usare una casseruola alta in rame stagnato, che mantiene perfettamente la temperatura. Se la vostra salsa di curry è troppo liquida potete renderla più densa facendo sciogliere un cucchiaino di amido di mais in poca acqua fredda.


Ingredienti per quattro persone:

800 g di polpa di agnello a pezzi 60 g di ghee o burro chiarificato 1 cipolla bianca tritata 2 spicchi di aglio tritati 1 cucchiaino di zenzero fresco tritato 1 cucchiaio colmo di garam masala 1 cucchiaio colmo di curry dolce 1 cucchiaino colmo di curcuma in polvere la punta di 1 cucchiaino di peperoncino in polvere 1 foglia di alloro 300 g di passata di pomodoro 125 g di yogurt bianco intero 300 ml di brodo vegetale caldo  8 g di coriandolo o prezzemolo fresco tritato q.b. olio extra vergine d’oliva q.b. amido di mais (se necessario) q.b. sale


Preparazione:

Sciogliere 50 g di ghee in una casseruola capiente. Rosolare la polpa di agnello a pezzi, far dorare bene da tutti i lati e metterla da parte. Nella stessa casseruola aggiungere altri 10 g di ghee e due cucchiai di olio. Alzare il fuoco e aggiungere la cipolla tritata. Quindi unire l’aglio e lo zenzero tritati. Rimettere nella casseruola l’agnello e aggiungere le spezie. Mescolare e lasciar cuocere per 3-4 minuti. Aggiungere la passata di pomodoro, lo yogurt e un mestolo di brodo. Mescolare bene, coprire e lasciar cuocere il tutto per 1 ora e mezza, mescolando di tanto in tanto e aggiungendo del brodo se la salsa si restringe troppo. Verso fine cottura aggiungere 8 g di coriandolo fresco tritato e aggiustare di sale.

1 visualizzazione
 

©2020