Schermata 2020-12-02 alle 17.02.09.jpg.png

Nata a Lucca il 09/09/1991, vive a Roma.

   

Nel 2021 vince il Premio Franco Solinas per la miglior sceneggiatura di lungometraggio con La Gioia, scritto con Giuliano Scarpinato e Chiara Tripaldi, un progetto sviluppato a partire dal 2019 nell'ambito del master di sceneggiatura Tracce.

Si occupa di aiuto regia, costumi e trucco per il film Algot & Claes di Pietro Quadrino, è assistente di produzione sul corto Terzo Tempo di Stefano Monti, prodotto da Yuk! Film e Luna Storta.

     

Nel 2020 segue gli allievi della scuola di cinema Officine Mattòli nella stesura di soggetto, trattamento e sceneggiatura del loro progetto di fine anno Il vento. Sviluppa il concept e realizza, insieme al musicista Fabio Angeli, Asia Bove e i volontari di Caritas Lucca il podcast documentario Citofonare Umanità, di cui cura in particolare i testi e la regia dei contributi in studio.

   

Nel 2019 insieme all'artista multidisciplinare Pascale Giorgi espone nel Mercato del Carmine Agrifutura, personale di arte contemporanea e maieutica vegetale realizzata con il sostegno di Spazio LUM, Comune di Lucca, Lucca Biennale, Bonci, TRASANDO e System Project Srl.

    

Studia Cinema alla Scuola Holden - Storytelling & Performing Arts di Torino con Nicola Giuliano, Daniele De Cicco e il documentarista Alessandro Rossetto. Si diploma nel 2018 con un progetto di lungometraggio in animazione 2D, che le vale uno stage da Animoka Studios.

    

Forma la propria visione autoriale realizzando cortometraggi in cui ricopre tutti i ruoli: dalla scrittura, alla regia, al montaggio. Partecipa come espositrice a festival di autoproduzione indipendenti fra cui Uè Fest e Sputnik. Ha all’attivo collaborazioni con associazioni e aziende del territorio toscano come fotografa e videomaker. Crea e cura siti web, ha competenze di grafica e copywriting seo. Partecipa all'organizzazione di Flash Forward International Short Film Festival e cura i report di FGCult 2019.

   

Dopo la maturità classica, si laurea in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Firenze con una tesi sull'habitus nella sociologia di Norbert Elias, che diventa punto di partenza per la costruzione consapevole dell’intimità del personaggio nelle successive produzioni autoriali.