IMG_2861_edited_edited.jpg
IMG_2861_edited_edited.jpg

Benedetta Mori

Benedetta Mori è un’artista multisciplinare nata a Lucca nel 1991 e residente a Roma. Dopo la laurea in relazioni internazionali, studia cinema alla Scuola Holden - Storytelling and Performing Arts di Torino. Si dedica dal 2017 alla realizzazione di cortometraggi indipendenti, come autrice o aiuto regia: è con questa qualifica che risulta finalista nel 2018 al Mobile Film Festival di Parigi. Nello stesso anno è assistente di produzione per il film Kyo e sceneggiatrice per Animoka Studios

Nel 2019 inizia il master di sceneggiatura Tracce e realizza insieme a Pascale Giorgi la personale di arte contemporanea Agrifutura. Parallelamente, scrive per alcuni blog e lavora per il Festival del Giornalismo Culturale.

Nel 2020 svolge attività di volontariato e realizza il podcast Citofonare Umanità. Collabora come fotografa e videomaker con alcune realtà del territorio toscano: in particolare si dedica al progetto di danza contemporanea Future Creature. Si occupa di mentoring seguendo gli allievi della scuola di cinema Officine Mattòli nella stesura di soggetto, trattamento e sceneggiatura del cortometraggio Il Vento.
Nel 2021 si dedica alla fotografia e ai festival di autoproduzione, esponendo collage grafici e fanzine fotografiche. L
avora al lungometraggio indipendente Algot & Claes di Pietro Quadrino e al cortometraggio Terzo Tempo di Stefano Monti. Attualmente è finalista del Premio Solinas con il lungometraggio La Gioia.